Home  |  Chi SiamoContatti
Altre terre
Myanmar lago inle
Latest Tours

Invito al Sud Africa

Tour Armenia e Georgia

Stati Uniti: i Parchi dell’Ovest

Algarve: Soggiorno Mare

Armenia Responsabile: il Regno dei Monasteri Perduti

Vietnam tra Artigianato, Gastronomia e Cultura

Marocco, l’Estremo Sud – L’Avventura della Frontiera Sahariana

Messico: soggiorno mare Tulum

Giamaica: soggiorno mare

Thailandia – Soggiorno mare Phuket

Laos Insolito

Laos, Vietnam e Cambogia: Tour

Vietnam Gran Tour

Vietnam Autentico

Mosca e San Pietroburgo

Emozioni del Senegal

Toronto Rainbow

Iran: i Mille Volti della Persia

Uzbekistan e Turkmenistan: sulle Orme degli Antichi Mercanti

Scoprire la Georgia

Yucatan Panorama

Riviera Maya al Bacerlò Maya Beach Resort

Mongolia tra Deserto e nomadi

L’Oceano e la Musica del Fado

Imperdibile Cuba: Avana + Cayo Levisa

All Included: Avana + Varadero

Uzbekistan Classico

Mongolia : Alla Scoperta del Deserto del Gobi

Argentina e Cile: Crociera Australis

Canada dell’Est

Canada dell’Ovest

Week end a Berlino – Turismo LGBT

Week end a Madrid – Turismo LGBT

India: il Classico Rajastan

Le Preziose Briciole della Croazia – Turismo LGBT

Islanda, la Terra Incantata – Turismo LGBT

Sulla Rotta Artica attraverso la Lapponia Finlandese – Turismo LGBT

Bangkok e Thailandia del Nord – Turismo LGBT

Stati Uniti: Florida e New Orleans – Turismo LGBT

Gran Tour dell’Andalusia

Stati Uniti: Real America – Fly & Drive – Turismo LGBT

Nuova Caledonia: Gran Tour – Turismo LGBT

Esperienza Australiana – Turismo LGBT

Messico Panorama: Le civiltà precolombiane

Costa Rica Express in Italiano

Costa Rica Pura Vida

Costa Rica Naturalmente

Dall’Oceano al Deserto, sulle Orme della Natura Selvaggia

Perù Classico: da Lima a Machu Picchu

Oltre la Via della Seta

Dalla Regione Ha Giang al Delta del Mekong

Senegal: Il Cuore Pulsante del Nord

Brasile Panorama

Sine Saloum: un Letto di Conchiglie – VIAGGIO DI TURISMO RESPONSABILE

Brasile Naturalistico

Mosca e San Pietroburgo: Arte, Storia e Diritti Umani

Mingalabar Birmania

Estensione: Isola di Pasqua Rapa Nui

Cile Self & Drive Laghi e Vulcani

Marocco del Nord: dalle Città Imperiali ai Sapori del Rif

Cuba – Un viaggio “Rivoluzionario”: dai sogni del Che alle Spiagge Dorate

Cile – Self Drive – Nord e deserto di Atacama

Cile Panorama con Isola di Pasqua

Cile e Argentina – La ruta del Vino

Tutto Marocco

Cile Panorama

Fuori dai Soliti Percorsi

Tesori Imperiali e Deserto

Cultura e Avventura

Il Grande Sud e le Kasbah

Meraviglie del Peru

Mosaico peruviano

Perù Gourmet

Tour delle Città Imperiali

Perù gran turismo – Chasqui Inka

Discovery Tunisia

Perù Classico – Manco Capac

Sulle Tracce dei Berberi

Deserto e Lezard Rouge

Rose del Deserto e Benessere

Esperienza Carovaniera

In Treno attraverso il Canada Francese

Perù Express – Huascar

Gran Tour Est-Ovest Stati Uniti

Oman: Profumo d’Incenso

Oman: Gran Tour

Vietnam: Viaggio sui Mitici Fiumi d’Oriente

Bali: Tour Classico

Il Cuore Pulsante dell’India

India: Orissa e Chattisgarh

India del Sud: tra Spezie e Templi

Giordania: Antiche Nuove Emozioni

Giordania e Gerusalemme

Esplorando la Cina

Cina Espresso

Australia Aborigena e Isole Fiji

Australia Fantastica

Fuerteventura, Appartamenti Maxorata – Corralejo

Gran Canaria, Hotel Miraflor Suite – Playa del Inglès

Tenerife, Aparthotel Pyramides – Playa de las Americas

Lanzarote – Blue Sea Appartamenti Costa Teguise Beach

Egitto – Mar Rosso: Soggiorno a Marsa Alam, Kahramana Resort

Vietnam Classico

Thailandia Classica: Tour

Giordania Classica: Tour

Alla Scoperta dell’Oman

Laos Classico: Tour

Maldive, Atollo di Ari Sud – Sun Island Resort

Bali e Giava: Tour

Splendida Calcutta e West Bengala

Cambogia Magica: Templi e Jungla

Brasile Coloniale

Stati Uniti: Fly & Drive

Canada: Fly & Drive

Mari del Sud: Crociera Isole Fiji

Nuova Zelanda: Aotearoa Tour

L’Essenza dell’Australia

Cina Magnifica

Meraviglioso Giappone

Alla scoperta della Mongolia

Tour Yasmine

Tour Sahara in Quad

Avventurandosi nelle terre del sud

Maestosa Natura Argentina

Meraviglie in Argentina

Argentina Tour

Visitando il Sud Argentina

Esplorando in Patagonia

Sulle Tracce del Sultano

Patagonia Panorama con Crociera

La Mitica Ruta 40

Mingalabar Birmania

Durata: 15 giorni/14 notti

Un tour di meraviglie tra le antiche capitali del regno birmano, il romantico lago Inle, pagode dorate e il plus del contatto con la gente, l’incontro con i monaci e con gli esponenti del partito ora al governo, che cerca a fatica di riportare alla democrazia il paese

Richiedi informazioni

Programma di viaggio
Quotazione
Documentazione

1° GIORNO: ITALIA Partenza dall’Italia, notte in volo.

2° GIORNO: MANDALAY Arrivo a Mandalay, incontro con la nostra guida (parlante lingua italiana), trasferimento e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio inizieremo la visita della città, capitale culturale del Myanmar nonché luogo ideale per trovare gli arazzi e le opere realizzate con legno intagliato. In particolare: il monastero Mahamuni, secondo per importanza solo alla Shwedagon di Yangon; la pagoda Kuthodaw, detta anche “il libro più grande del mondo”; il monastero Shwenandaw, parte dell’ex palazzo reale. Pranzo libero. Cena inclusa.

3° GIORNO: MANDALAY – AMARAPURA – SAGAING Di primo mattino trasferimento ad Amarapura, ex capitale del regno birmano, nota in particolare per il monastero Mahagandayone dove vivono più di mille monaci. Visitare il monastero è un’occasione importante per osservare da vicino lo stile di vita dei monaci buddhisti e il loro profondo legame con il resto della popolazione. Faremo poi rotta verso Sagaing, luogo di culto per eccellenza con migliaia di monasteri che affollano la collina. Nel pomeriggio ritorno ad Amarapura per ammirare il tramonto sul famosissimo e pittoresco ponte U Bein, il ponte in legno di tek più lungo del mondo, lungo oltre un chilometro e costruito oltre 250 anni fa! Potremo passeggiarvi sopra con monaci e abitanti del luogo. Pranzo libero. Colazione e Cena inclusa

4° GIORNO: MANDALAY – MINGUN – MANDALAY Al mattino visita al Monastero e centro di educazione Phaung Daw Oo, dove vivono e studiano migliaia di bambini poveri o appartenenti a minoranze etniche e unico luogo dove, già ai tempi della dittatura, insieme alle materie tradizionali viene insegnato “pensiero critico”. Dopo il pranzo ci recheremo al molo per imbarcarci in direzione di Mingun. Durante la traversata sul fiume Ayeyarwaddy sarà possibile osservare un po’ la vita sul fiume. Arrivati a Mingun potremo ammirare: il tempio incompiuto Pathotawgyi, la Mingun Bell (la campana funzionante più grande del mondo), la pagoda Myatheindan voluta da un principe in memoria della sua amata principessa scomparsa giovanissima. Pranzo libero. Colazione e Cena inclusa

5° GIORNO: MANDALAY – POWINTAUNG – MONYWA Partenza alla volta di Monywa sulle rive del fiume Chindwin, molto del commercio via terra e via fiume con l’India transita proprio di qui! Si prosegue per Powintaung, una località nota per le sue circa 800 grotte scavate nella roccia arenaria, contenenti numerose statue di Buddha realizzate con il materiale stesso della grotta dal XVI secolo in poi. Al termine, proseguimento per Monywa e sistemazione in hotel. Pranzo libero. Colazione e Cena inclusa

6° GIORNO: MONYWA – PAKKUKU – BAGAN Dopo la prima colazione partiremo alla volta di Pakkuku, cittadina tranquilla e piacevole che nel 2007 divenne famosa in tutto il mondo perchè proprio qui i monaci del Monastero di Myo Ma Ahle hanno dato il via a sentite e discusse proteste per il rincaro del carburante. Questo trasferimento risulterà essere un’occasione interessante di scoperta e sorprendenti soste a tradizionali e sconosciuti villaggi di contadini, prevedendo anche le visite a importanti templi come Thanboddhay con le sue statue di Buddha di tutte le dimensioni, e Bodi-Tahtaung, un complesso formato da 1000 alberi sacri. Giunti a Pakkuku, ci imbarcheremo sul fiume Ayeyarwaddy alla volta di Bagan dove si giungerà con barca a motore. Arrivo e sistemazione in hotel. Colazione inclusa, pasti liberi.

7° GIORNO: BAGAN Giornata interamente dedicata alla visita del mercato di Nyaung U e dello splendido sito archeologico, uno dei più ricchi di tutto il sudest asiatico. Bagan, meta classica di tutti gli itinerari in Myanmar si trova su una piana di 42 kmq disseminata da oltre 4000 templi che risalgono a migliaia di anni fa, offre ancora oggi uno degli spettacoli più suggestivi del paese, e non solo. La città è, anche, sede di numerosi laboratori e fabbriche di lacca, nel tardo pomeriggio ne visiteremo uno per conoscere e assistere alle varie fasi di produzione artigianale. Interessante vedere le donne lavorare e dipingere le lacche come vere maestre di arti pittoriche, senza l’ausilio di particolari attrezzature, ma completamente con lavorazione eseguita a mano. Concluderemo questo giorno salendo sulla cima di una pagoda per godere lo spettacolo del tramonto sulla pianura di Bagan. Colazione inclusa, pasti liberi.

8° GIORNO: BAGAN-MONTE POPA – BAGAN Prima di partire per il Monte Popa, faremo un salto al monastero Shwe Oo Min, vicino alla pagoda di Shwezigon, uno dei tanti piccoli monasteri che offrono un’istruzione di base a bambini dei villaggi che non possono frequentare la scuola pubblica. Parte della quota progetto (35 euro) dei viaggiatori contribuiranno a sostenere il monastero. Dopo aver consumato lì un piccolo spuntino, faremo rotta verso la nostra destinazione ora divenuta parco nazionale, che conserva e protegge una foresta in legno di sandalo. Accanto si erge uno spuntone roccioso di 740 m ancora detto Monte Popa (o Taungkalat), la Dimora degli Spiriti. Antico vulcano spento, questa “montagna sacra” per il popolo birmano è considerata la leggendaria dimora dei “Nat”, spiriti a cui molti birmani sono ancora devoti, ed è un luogo di pellegrinaggio dalla notte dei tempi. Il paesaggio lungo la strada per arrivarci è caratterizzato da piantagioni di palma “dum”, una particolare palma da zucchero, e da numerosi piccoli villaggi ove faremo un paio di soste. All’arrivo alla base del Monte Popa si percorre una lunga scalinata che conduce al Monastero, sulla vetta, in compagnia di scimmiette scatenate e puzzolenti…!!! Qui potremo vedere le effigi dei 37 “Nats”, gli spiriti guardiani. Il sito fa pensare un po’ (in piccolo) alle Meteore in Grecia. Il viaggio di ritorno a Bagan, sarà lento e arricchito da interessanti deviazioni verso piccoli villaggi tradizionali dove i contadini vivono ancora all’antica maniera. Colazione inclusa, pasti liberi.

9° GIORNO: BAGAN Giornata libera per aggirarvi fra le pagode del sito archeologico in autonomia, si consiglia di noleggiare una bicicletta o un calesse.

10° GIORNO: BAGAN – HERO Trasferimento in aeroporto e imbarco per Heho. Partenza verso Nyaungshwe, piccola cittadina sulle sponde del lago Inle, e visita di questo lago incastonato fra le montagne dello stato Shan. Navigando su di una piroga a motore, potremo conoscere la vita della singolarissima etnia Intha (“figli del lago”), divenuta celebre per il curioso modo di remare con una gamba stando in piedi sulle barche. Osserveremo così la coltivazione degli orti galleggianti, le abitazioni su palafitte e gli immancabili monasteri, osservatori discreti della vita tranquilla e rilassata del Lago. Colazione inclusa, pasti liberi.

11° GIORNO: INNDEIN + LAGO INLE In mattinata, visita al mercato galleggiante sul lago o ad un mercato tribale sulla sponda. A seguire, partiremo per l’escursione in barca a Inn Dein, un luogo rinomato per le sue pagode rimaste immerse nella vegetazione per decine di secoli in questa zona abitata dai Pa-O, una tribù caratterizzata dai lunghi abiti scuri. Sono buddhisti molto devoti che abitano le sponde del lago, impegnati anche nella conservazione dell’ambiente. Nel pomeriggio torneremo sul lago per un interessante e coinvolgente escursione in barca a motore che prevede diverse visite delle principali attività artigianali: la lavorazione e tessitura della seta e produzione di sigari fatti a mano! Ritorno in paese nel tardo pomeriggio a Nyaungshwe. Colazione inclusa, pasti liberi.

12° GIORNO: LAGO INLE Mattinata libera. E’ possibile passeggiare per il paese e visitare i templi, o farsi una pedalata in bicicletta costeggiando il lago. Nel pomeriggio parteciperemo ad un corso di cucina tipica, per consumare un’ottima cena in stile birmano!

13° GIORNO: HERO – YANGON Trasferimento in aeroporto e partenza alla volta di Yangon. Comprenderemo ancora di più la profonda spiritualità di questo popolo visitando dapprima Chaukhtutgyi, il Buddha sdraiato lungo 70 m, e recandoci poi al più importante luogo religioso di tutto il Myanmar: la pagoda Shwedagon. Costruita per ospitare 8 capelli di Buddha, viene visitata ogni anno da migliaia di pellegrini provenienti da tutto il paese. Camminare fra i suoi templi è anche un’ottima occasione di ammirare l’architettura religiosa birmana. Pranzo libero. Colazione e Cena inclusa.

14° GIORNO: YANGON Al mattino ci recheremo al centro monastico Thaddama Zawtikaryone Shwe Kyin di Thanlyin, dopo aver oltrepassato il fiume che attraversa Yangon. Questo centro fornisce educazione scolastica a quasi 500 bambini e ospita al suo interno una Clinica gratuita (aperta solo il martedì), uno dei progetti sostenuti dalla Compassionate Hands Foundation, fondazione nata dopo il ciclone del maggio 2008 per sostenere i numerosi villaggi colpiti e in particolar modo i bambini rimasti orfani o traumatizzati dall’esperienza, ed allargatasi poi a vari altri progetti. Sorta nel 2013, la clinica offre assistenza e cure gratuite con il contributo di medici volontari. Al ritorno faremo tappa alla casa-museo dell’eroe nazionale il Generale Aung San, padre di Aung San Suu Kyi (chiamata anche “La Signora”), politica birmana attiva da molti anni nella difesa dei diritti umani sulla scena nazionale del suo Paese e premio Nobel per la Pace nel 1991. A seguire visita alla sede del Lega Nazionale per la Democrazia, partito politico birmano fondato il 27 settembre 1988 e guidato da Aung San Suu Kyi, che ha la funzione di segretario generale. Avremo modo infine di conoscere anche il primo negozio no profit del paese, “Pomelo Yangon”, che vende prodotti realizzati da piccoli produttori e artigiani, o da organizzazioni che sostengono gruppi svantaggiati (ragazzi di strada, persone con disabilità, malati di HIV ecc…). Pranzo libero. Colazione e Cena inclusa.

15° GIORNO: YANGON – ITALIA (PARTENZA) Mattinata a disposizione per effettuare gli ultimi acquisti al famoso mercato Bogyoke e per aggirarsi nel centro della città più moderna e dinamica del Myanmar. Dopo la sosta per il pranzo, trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia

PARTENZE DI GRUPPO A DATE PRESTABILITE:
2016 : 5 agosto – 25 novembre – 27 ottobre – 26 dicembre

Minimo 10 partecipanti

DOVE SI DORME Si pernotterà in strutture locali (principalmente hotel a 2-3 stelle e guesthouse). La camera è doppia con bagno privato, viene fornita sempre la prima colazione. Le strutture sono pulite, semplici e caratteristiche.
DOVE E COSA SI MANGIA I pasti sono tutti liberi, salvo un paio di pranzi (specificati nel programma!). L’alimento base della cucina birmana è costituito dal riso bianco che può accompagnare sia i piatti di carne che quelli di pesce, normalmente molto speziati. Un piatto tipico che i birmani mangiano a qualunque ora del giorno è il “Mont-Hin-Ga”, una zuppa a base di pesce, ceci e aromi con l’aggiunta di spaghettini di riso. È possibile trovarlo in alcuni alberghi anche a colazione. Come digestivo viene spesso utilizzata una portata chiamata “LaPhet-Tote”, cime di tè stagionato con noccioline. Molto diffuse la cucina cinese e indiana.
COME SI FANNO GLI SPOSTAMENTI Il viaggio è dinamico. Si prevedono due voli interni Yagon – Lago Inle e Lago Inle – Mandalay. Ci si appoggia alle principali compagnie private. Gli aerei sono piccoli e il bagaglio in stiva può essere di 20 kg massimo. Durante il viaggio si avrà modo di utilizzare anche un minibus privato con autista e sono previste escursioni/gite in barca e una giornata di trekking.
SICUREZZA La Birmania è un paese sicuro e pressoché privo di delinquenza; scippi e rapine, specie nei confronti degli stranieri, non sono un fatto comune. Ma le occasioni possono sempre indurre in tentazione, perciò è sempre meglio applicare le regole del buon senso. In camera utilizzate la cassaforte o il safety-box. Necessario richiedere ed ottenere il visto d’ingresso prima della partenza.

Prezzo a persona a partire da: € 1680

La quota comprende:
– la quota d’iscrizione (30 euro) e la quota di solidarietà (70 euro)
– tutti i pernottamenti in camera doppia/matrimoniale con prima colazione (n° 13)
– Cene incluse (6) e corso di cucina con cena inclusa.
– Voli interni (Bagan – Hero e Hero – Yangon)
– Pranzo in monastero a Bagan
– Ingressi ai siti aercheologici e pagode
– Barca privata per l’escursione a Mingun, la tratta Pakkuku
– Bagan e le visite al lago Inle
– Mezzi privati con autista e aria condizionata per le visite e i trasferimenti
– Accompagnatore parlante lingua italiana per tutto il viaggio.

 La quota non comprende:
– voli intercontinentali, a partire da € 700
– visto d’ingresso (usd 50 + 25 euro fee)
– i pasti liberi e non menzionati
– tasse per l’uso di macchine fotografiche e videocamere all’interno dei templi
– spese private
– mance

SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUANTO SOTTO RIPORTATO

Documenti Necessari per ingresso in Myanmar

I cittadini dell’Unione Europea possono entrare in  Myamnar con i seguenti documenti:
– passaporto con validità residua di almeno sei mesi alla data di arrivo nel Paese
– Visto d’ingresso

I cittadini non appartenenti all’Unione Europea devono recarsi presso la propria ambasciata per ottenere le necessarie informazioni.

Si raccomanda di portare con sé fotocopia del passaporto o  della carta d’identità e due foto tessera, custodendole separatamente dagli originali. In caso di furto o smarrimento le procedure di ottenimento dei documenti sostitutivi risultano molto più facili e più veloci.

Documenti per viaggi all’estero di minori: passaporto/carta d’identità

Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d’identità valida per l’espatrio.

Come  da recente normativa, ogni passeggero deve controllare la validità dei propri documenti di viaggio e  visionare prima della partenza il sito www.viaggiaresicuri.it  per prendere visione di ogni eventuale rischio o problema presente nel Paese di destinazione.