Home  |  Chi SiamoContatti
Altre terre
Latest Tours

Invito al Sud Africa

Tour Armenia e Georgia

Stati Uniti: i Parchi dell’Ovest

Algarve: Soggiorno Mare

Armenia Responsabile: il Regno dei Monasteri Perduti

Vietnam tra Artigianato, Gastronomia e Cultura

Marocco, l’Estremo Sud – L’Avventura della Frontiera Sahariana

Messico: soggiorno mare Tulum

Giamaica: soggiorno mare

Thailandia – Soggiorno mare Phuket

Capodanno a Monaco di Baviera e Castelli Bavaresi

Orizzonti Birmani

Myanmar Classico e il Triangolo d’Oro

Laos Insolito

Laos, Vietnam e Cambogia: Tour

Vietnam Gran Tour

Vietnam Autentico

Partenze Speciali per Capodanno o Epifania – Mosca e San Pietroburgo

Mosca e San Pietroburgo

Gran Tour Andalusia – Partenza Speciale di Capodanno

Capodanno a Miami Beach

Capodanno a Lisbona

Natale a Varadero

Natale e Capodanno in Oman

Emozioni del Senegal

Creta, Palmera Beach – Hersonissos

Toronto Rainbow

Iran: i Mille Volti della Persia

Uzbekistan e Turkmenistan: sulle Orme degli Antichi Mercanti

Puglia, Hotel gli Ulivi – Pugnochiuso

Puglia, Sairon Village – Torre dell’Orso

Sardegna, Club Sighientu Beach – Marina di Capitana

Sardegna, Club Esse Sporting – Stintino

Scoprire la Georgia

Sardegna – Centro Vacanze Isuledda Il Borgo

Sardegna, Cala Ginepro Hotel Resort – Golfo di Orosei

Riviera Maya al Bacerlò Maya Beach Resort

Creta, Hotel Blue Marine – Aghios Nikolaos

Creta, Hotel Atrium – Rethymnon

Mongolia tra Deserto e nomadi

Vacanza Studio in famiglia, Brighton, Worthing – Inghilterra

L’Oceano e la Musica del Fado

Madeira: il Giardino dell’Atlantico

Imperdibile Cuba: Avana + Cayo Levisa

All Included: Avana + Varadero

Cipro Nord-Sud: Tour Fly & Drive

Hotel Melissi Beach, Ayia Napu

Sea View Hotel, Bugibba

Sicilia, Hotel San Giovanni – Giardini Naxos

Uzbekistan Classico

Mongolia : Alla Scoperta del Deserto del Gobi

Argentina e Cile: Crociera Australis

Canada dell’Est

Canada dell’Ovest

Week end a Berlino – Turismo LGBT

Week end a Madrid – Turismo LGBT

India: il Classico Rajastan

Le Preziose Briciole della Croazia – Turismo LGBT

Islanda, la Terra Incantata – Turismo LGBT

Sulla Rotta Artica attraverso la Lapponia Finlandese – Turismo LGBT

Bangkok e Thailandia del Nord – Turismo LGBT

Stati Uniti: Florida e New Orleans – Turismo LGBT

Gran Tour dell’Andalusia

Stati Uniti: Real America – Fly & Drive – Turismo LGBT

Nuova Caledonia: Gran Tour – Turismo LGBT

Esperienza Australiana – Turismo LGBT

Messico Panorama: Le civiltà precolombiane

Costa Rica Express in Italiano

Costa Rica Pura Vida

Costa Rica Naturalmente

Dall’Oceano al Deserto, sulle Orme della Natura Selvaggia

Perù Classico: da Lima a Machu Picchu

Oltre la Via della Seta

Dalla Regione Ha Giang al Delta del Mekong

Senegal: Il Cuore Pulsante del Nord

Brasile Panorama

Sine Saloum: un Letto di Conchiglie – VIAGGIO DI TURISMO RESPONSABILE

Brasile Naturalistico

Mosca e San Pietroburgo: Arte, Storia e Diritti Umani

Gente di Siberia

Lungo le Vie Incantate della Romania

Mingalabar Birmania

Moldova, Transnistria e Gagauzia: oltre i confini d’Europa

Estensione: Isola di Pasqua Rapa Nui

Cile Self & Drive Laghi e Vulcani

Marocco del Nord: dalle Città Imperiali ai Sapori del Rif

Estremo Sud del Marocco: la Frontiera Sahariana

Cuba – Un viaggio “Rivoluzionario”: dai sogni del Che alle Spiagge Dorate

Cile – Self Drive – Nord e deserto di Atacama

Cile Panorama con Isola di Pasqua

Cile e Argentina – La ruta del Vino

Tutto Marocco

Cile Panorama

Fuori dai Soliti Percorsi

Tesori Imperiali e Deserto

Cultura e Avventura

Il Grande Sud e le Kasbah

Meraviglie del Peru

Mosaico peruviano

Perù Gourmet

Tour delle Città Imperiali

Perù gran turismo – Chasqui Inka

Discovery Tunisia

Perù Classico – Manco Capac

Sulle Tracce dei Berberi

Deserto e Lezard Rouge

Rose del Deserto e Benessere

Esperienza Carovaniera

In Treno attraverso il Canada Francese

Perù Express – Huascar

Magica Florida

New York e l’Incanto dell’ Ovest

Gran Tour Est-Ovest Stati Uniti

Oman: Profumo d’Incenso

Oman: Gran Tour

Vietnam: Viaggio sui Mitici Fiumi d’Oriente

Magia Turca d’Inverno

Bali: Tour Classico

Il Cuore Pulsante dell’India

Gran Tour Canada

India: Orissa e Chattisgarh

India del Sud: tra Spezie e Templi

Giordania: Antiche Nuove Emozioni

Giordania e Gerusalemme

Esplorando la Cina

Cina Espresso

Cambogia: Civiltà nella Foresta

Australia Aborigena e Isole Fiji

Australia Fantastica

Fuerteventura, Appartamenti Maxorata – Corralejo

Gran Canaria, Hotel Miraflor Suite – Playa del Inglès

Tenerife, Aparthotel Pyramides – Playa de las Americas

Lanzarote – Blue Sea Appartamenti Costa Teguise Beach

Egitto – Mar Rosso: Soggiorno a Marsa Alam, Kahramana Resort

Vietnam Classico

Thailandia Classica: Tour

Giordania Classica: Tour

Alla Scoperta dell’Oman

Laos Classico: Tour

Panorama Turco

Maldive, Atollo di Ari Sud – Sun Island Resort

Bali e Giava: Tour

Splendida Calcutta e West Bengala

Cambogia Magica: Templi e Jungla

Brasile Coloniale

Stati Uniti: Fly & Drive

Canada: Fly & Drive

Mari del Sud: Crociera Isole Fiji

Nuova Zelanda: Aotearoa Tour

L’Essenza dell’Australia

Cina Magnifica

Meraviglioso Giappone

Alla scoperta della Mongolia

Tour Yasmine

Uganda: Safari il Meglio del Paese

Tour Sahara in Quad

Argentina Tour

Meraviglie in Argentina

Maestosa Natura Argentina

Avventurandosi nelle terre del sud

Esplorando in Patagonia

Visitando il Sud Argentina

Sulle Tracce del Sultano

La Mitica Ruta 40

Patagonia Panorama con Crociera

Lungo le Vie Incantate della Romania

Durata: 9 giorni/8 notti

Paesaggi montani incantati, fascino cupo delle leggende transilvaniche, vestigia della cultura ortodossa, arte, artigianato e tradizioni popolari genuine, accompagnati da un noto esperto che ci guiderà passo a passo alla scoperta di un paese affascinante

Richiedi informazioni

Programma di viaggio
Quotazione
Documentazione

1° GIORNO: ITALIA – ROMANIA Partenza dall’Italia per l’aeroporto di Iaşi; accoglienza in aeroporto da parte delle guide; trasferimento a Iaşi con il pulmino che ci accompagnerà per tutto il viaggio; sistemazione in albergo nel centro storico della città; primo “incontro ravvicinato” con la cucina romena, in una delle migliori locande; passeggiata serale nelle viuzze intorno a Piaţa Unirii, cuore pulsante della a capitale culturale della Moldavia.

2° GIORNO: LA BUVOCINA: Iaşi – Suceviţa – Rădăuţi Colazione e partenza per la Bucovina, una delle regioni storiche della Romania più dense di tradizioni ancora vive e praticate. Uno degli elementi socioarchitettonici specifici della regione sono i complessi monastici, dichiarati patrimonio universale dall’UNESCO. Sono caratterizzati da imponenti mura di fortificazione e da affreschi di stile bizantino che ricoprono le mura esterne delle chiese, con eventi biblici e apocrifi. Partiremo alla scoperta della Bucovina proprio dal monastero di Suceviţa, il più grandioso dei complessi monastici, adagiato tra verdi colline. Il monastero fu dedicato dal principe Iremia Movila a suo fratello, e vanta affreschi del 1596, tra i quali la celeberrima scala delle virtù. Dopo questa visita ci sposteremo nella vivace cittadina di Rădăuţi, importante crocevia commerciale e culturale, che conosceremo nella sua quotidianità. Nella tarda mattinata visiteremo il bazar, dove i commercianti dalla vicina Ucraina portano merce di ogni tipo, per poi pranzare in una delle locande che affacciano sul mercato e che preparano i mici, le popolari salsicce cotte alla brace e accompagnate dalla mostarda e da birra artigianale locale. Nel pomeriggio visiteremo l’antica sinagoga, traccia di una comunità ebraica un tempo molto vivace, e il museo etnografico, celebre per un laboratorio di ceramica al suo interno, ancora attivo. In serata il gruppo folclorico e musicale “Il pastorello”, composto dagli allievi della Casa di Cultura di Rădăuţi e sotto la direzione del maestro Dumitru Pomohaci, ci guiderà alla scoperta delle melodie e dei balli specifici della Bucovina. Notte in pensione agrituristica a Suceviţa.

3° GIORNO: Straja – Brodina – Putna Partenza di prima mattina per raggiungere Straja, piccolo villaggio in mezzo alle montagne, in prossimità delle sorgenti del fiume Suceava. In questa valle si incontrano ancora famiglie lipovene, che parlano un dialetto russo e praticano la religione ortodossa di rito vecchio. Visiteremo un’interessantecasa-museo che una famiglia del posto ha costruito di propria iniziativa per mantenere la memoria degli antichi mestieri e dei riti quotidiani. In seguito incontreremo a Brodina, un villaggio vicino, una famiglia che ancora si dedica alla tessitura manuale e mangeremo insieme un tipico pasto con i prodotti della fattoria. Nel pomeriggio ci sposteremo a Putna, cuore pulsante della religiosità ortodossa di tutta la Romania. Il monastero è luogo di sepoltura di Stefano il Grande, condottiero e principe noto perché difese strenuamente la regione dagli invasori, soprattutto turchi, venendo celebrato come “campione della cristianità”. All’interno del monastero, meta di un grande pellegrinaggio il 15 di agosto, si trova anche un piccolo e raffinato museo di arte sacra. Nei dintorni del monastero visiteremo due luoghi dall’alto valore religioso, la grotta dove l’eremita Daniele Sihastru ha vissuto per anni prima della fondazione di Putna e la chiesetta Dragos Voda, una delle più antiche della regione. Ceneremo e pernotteremo all’interno della foresteria del monastero: un’esperienza unica a diretto contatto con le regole e le ritualità della vita monastica.

4° GIORNO: Marginea – Palma – Moldoviţa – Humor Colazione e di prima mattina partenza alla volta di Marginea, un dinamico villaggio conosciuto in tutta la regione per i suoi laboratori di ceramica nera e per lo straordinario numero di abitanti emigrati in Italia, che con i loro risparmi hanno trasformato il paesaggio e gli stili di vita. Proseguiremo alla volta di Moldoviţa, attraversando i fitti boschi della Bucovina, in panorami di incredibile bellezza. Si toccherà il passo di Ciumarna con vista su tutto il territorio circostante per scendere fino al monastero di Moldoviţa, altra perla dell’architettura sacra. Il monastero fu fondato nel 1532 dal figlio di Stefano il Grande, è circondato da fitte piante di edera e contiene il bellissimo affresco del Giudizio Universale. Dopo aver pranzato nel monastero, ci sposteremo nel centro di Vatra Moldoviţei, il vivace paesino all’ingresso della valle, da dove effettueremo un’escursione a bordo di un vecchio treno a carbone che in passato serviva gli abitanti dei villaggi e i boscaioli e che è stato recentemente rimesso in funzione da un’associazione culturale del posto. Tornati nel centro di Vatra Moldoviţei visiteremo il museo delle uova dipinte, dove la passione di una famiglia locale ha dato forma ad una collezionate delle opere delle monache e dei monaci, degli artigiani locali e anche di alcuni artisti internazionali. L’uovo aveva un importantissimo valore già in epoca pagana, come simbolo di fertilità e di eterno ritorno alla vita e questo valore fu ripreso dalla cristianità ortodossa, come simbolo della Resurrezione. In tutti i monasteri della Bucovina vengono dipinte uova che si regalano in occasione della Pasqua. Nel tardo pomeriggio ci sposteremo al vicino monastero Humor, rinomato per le sue pitture con dominante ocra, dal colore della robbia orientale. Avremo l’opportunità di essere guidati da una religiosa alla scoperta dell’economia del complesso monastico (le stalle con gli animali, le cucine, i laboratori artigianali). Notte in pensione agrituristica nei pressi del monastero.

5° GIORNO: Sighişoara Colazione e di prima mattina partenza per Sighişoara. Attraverso un tracciato molto suggestivo tra passi di montagna e affascinanti vallate di montagna, raggiungeremo la città di Sighişoara. Si tratta di una meravigliosa località di origini medievali, dove la cultura sassone e quella ungherese si fondono in tutto il tessuto urbano. Le guglie, gli stretti vicoli, l’imponente torre dell’orologio, caratterizzano la cittadella che ha mantenuta intatta l’architettura medievale. Attraverso la scalinata coperta in legno del 1600, raggiungeremo la sommità della collina, dove è ancora attivo un liceo in lingua tedesca e dove si trova il cimitero sassone con le lapidi originali. Sighişoara è nota anche per aver dato i natali al principe Vlad Tepeş, che è rimasto impresso nella memoria collettiva per la crudeltà delle pene inflitte ai vinti e per la finzione letteraria dell’irlandese Bram Stoker, che si ispirò a lui per creare la figura di Dracula. Si cenerà in un ristorante tipico all’interno della città vecchia e si pernotterà in una delle più accoglienti guest – house del 1600, che sono state mantenute con cura e buon gusto.

6° GIORNO: I villaggi sassoni – Viscri, Saschiz, Crit In prima mattinata ci sposteremo a trenta chilometri da Sighişoara, lungo la strada che conduce alla città di Braşov. Ci troveremo nel cuore di una regione che fu popolata, a partire dal 1100, da una vivace comunità sassone, che proveniva dalle Fiandre e dalle regioni del Reno e della Mosella e che il re d’Ungheria inviò a colonizzare e custodire le frontiere del suo impero. I sassoni portarono con sé la propria lingua, i propri modi di vestire e anche le proprie tradizioni alimentari costruendo fattorie con alte mura di protezione e chiese fortificate dove si rifugiavano in caso di attacchi militari. Sebbene la maggioranza dei discendenti di questi antichi coloni sia emigrata in Germania dopo il crollo del regime comunista, abbandonando le proprie case, vi sono ancora alcuni villaggi nei quali questa antica cultura resiste e viene tramandata dai genitori ai figli. Visiteremo Saschiz, dove un gruppo di giovani ha dato vita a un’associazione per la salvaguardia dell’architettura e dei sistemi agricoli tradizionali, dedicandosi alla produzione di confetture di frutta biologica che sono diventate recentemente un presidio Slow Food. Verremo accompagnati alla scoperta del territorio dai membri dell’associazione. Ci sposteremo in seguito a Viscri, altra remota località, dove grazie al contributo di alcune ong straniere e all’iniziativa del postino del villaggio, è stata creata una cooperativa per l’allevamento di pecore e la creazione di calzetti e altri articoli artigianali di lana. I proventi vengono investiti nella ristrutturazione
delle antiche case contadine, che altrimenti sarebbero progressivamente abbandonate. Notte a Crit, altro villaggio della regione, in una casa tradizionale sassone.

7° GIORNO: Corund – Praid – Bicaz – Piatra Neamţ Dai villaggi Sassoni ci sposteremo verso il nord-est, attraverso villaggi e città ancora oggi abitate dal gruppo székély, un popolo strettamente imparentato con i magiari, che parla un caratteristico dialetto ungherese e conserva usi alimentari e architettura specifica. La prima tappa sarà nel villaggio di Corund, conosciuto per le sue ceramiche verdi e marroni e per il blu cobalto, portato dai tedeschi nel diciottesimo secolo. Praticamente ogni famiglia del villaggio ha aperto un laboratorio artigiano che è visitabile e dove sarà possibile anche acquistare piatti, caraffe e tazze. Dopo Corund arriveremo a Praid, caratterizzata dalla grande miniera di sale ancora attiva, alla quale accederemo a bordo di vagoni minerari. Sarà possibile anche nuotare nelle grandi piscine di acqua salata all’aperto. Degusteremo un gustoso pranzo magiaro, con pietanze come il gulash, la verza e i tipici gnocchetti di farina ungheresi. Nel pomeriggio si proseguirà il viaggio, attraverso le spettacolari gole del Lago Bicaz, nel cuore di un selvaggio parco naturale, per arrivare in serata a Piatra Neamţ. Circondata dai Carpazi, questa cittadina è uno dei più antichi insediamenti della Romania, dove potremo visitare la sinagoga in legno del diciottesimo secolo, e la grande piazza con il campanile gotico e la grandiosa chiesa di San Giovanni. Cena e pernottamento in agriturismo all’uscita della cittadina.

8° GIORNO: Piatra Neamţ – Varatec – Iaşi Colazione e di prima mattina visita al monastero di Varatec, con le grandi mura bianche e i balconi intorno al giardino di cedri. Una delle caratteristiche di Varatec è la sua conformazione, con le religiose che vivono in tante piccole casette in legno, distribuite all’interno di un grande parco nel quale passeggeremo. Si ripartirà per arrivare nella tarda mattinata a Iaşi, dove pranzeremo in un buon ristorante del centro. Nel pomeriggio visiteremo la città, il polo culturale più importante della Moldavia: la cattedrale, la chiesa dei Tre Gerarchi, il grande palazzo neogotico della Cultura con il museo d’arte e il museo etnografico, per concludere con visita ai tranquilli giardini di Copou dove il poeta Mihai Eminescu trascorreva lunghi pomeriggi e dove vi è un’esposizione a lui dedicata. Dopo una cena in un tipico locale nella zona universitaria, serata al Teatro Nazionale per ascoltare un concerto della Filarmonica moldava, la seconda orchestra del paese. Pernottamento in albergo del centro storico.

9° GIORNO: ROMANIA – ITALIA Trasferimento in aeroporto e volo per l’Italia. Per chi rientra nel pomeriggio tempo libero in città per gli ultimi souvenirs!

PARTENZE DI GRUPPO A DATE PRESTABILITE
12 aprile – 12 agosto 2017
Minimo 10 partecipanti

DOVE SI DORME + Piccoli hotel e famiglie.
DOVE E COSA SI MANGIA I pasti saranno consumati in piccoli ristoranti o in famiglia in modo da gustare la cucina tipica, con tutte le sue variazioni regionali, traccia della ricca storia culturale: dai piatti di origine austroungarica in Bucovina, a quelli sassoni nel cuore della Transilvania, a quelli ungheresi. Non è necessaria nessuna vaccinazione, consigliabile l’antitetanica.
COME SI FANNO GLI SPOSTAMENTI INTERNI + Un minibus sarà a disposizione del gruppo per tutta la durata del viaggio, le strade e i collegamenti sono migliorati molto negli ultimi anni e il piano delle visite prevede spostamenti quotidiani limitati.
PROBLEMI LEGATI AL CLIMA E ALL’AMBIENTE NATURALE + Il clima della Romania settentrionale e centrale è continentale, fresco e ventilato in primavera ed estate, anche molto rigido in inverno.

Prezzo a persona a partire da: € xxxx

La quota comprende:
– quota di iscrizione (xx euro)
– quota di solidarietà per lo sviluppo di progetti locali (xx euro)
– assicurazione Mondial Assistance per assistenza medica, spese di cura e bagaglio
– trasferimenti in minibus con autista per tutta la durata del tour
– soggiorno in camera doppia
– pasti come da programma (mezza pensione, colazioni e cene)
– due accompagnatori di turismo responsabile parlanti italiano per tutto il viaggio

 La quota non comprende:
– Voli, a partire da € xxx e relative tasse aeroportuali
–  il biglietto per il treno a vapore di Moldovita, la cui attività è soggetta a riconferma. Se effettuata, l’escursione andrà quindi pagata in loco.
– quanto non espressamente indicato in La quota comprende

SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE QUANTO SOTTO RIPORTATO

Documenti Necessari per ingresso in Romania

I cittadini dell’Unione Europea possono entrare in Romania con i seguenti documenti:
– Carta d’identià valida per l’espatrio o passaporto  in corso di validità

I cittadini non appartenenti all’Unione Europea devono recarsi presso la propria ambasciata per ottenere le necessarie informazioni.

Si raccomanda di portare con sé fotocopia del passaporto o  della carta d’identità e due foto tessera, custodendole separatamente dagli originali. In caso di furto o smarrimento le procedure di ottenimento dei documenti sostitutivi risultano molto più facili e più veloci.

Documenti per viaggi all’estero di minori: passaporto/carta d’identità

Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano dovranno essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, dovranno essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, di carta d’identità valida per l’espatrio.

Come  da recente normativa, ogni passeggero deve controllare la validità dei propri documenti di viaggio e  visionare prima della partenza il sito www.viaggiaresicuri.it  per prendere visione di ogni eventuale rischio o problema presente nel Paese di destinazione.